Commento di Luigi - Game of Thrones 8x02 La Zia di Forlì

LuigiToto|

Grande Inverno in questo episodio è un po’ Grande Fratello: La Nostra Avventura o il serale di Amici, quando la Blasi e la De Filippi mostrano ai concorrenti gli RWM del loro percorso. Certo, in Game of Thrones come colonna sonora ci piazzano Florence and the Machine e non Alessandra Amoroso, ma capite il senso.

I nostri protagonisti si preparano all’arrivo del Night King e dell’esercito dei non morti. Invece che scappare, che ne so, alle isole di ferro o a Dragonstone, che magari beccavano pure un villaggio con formula all inclusive, i nostri eroi temerari hanno deciso di affrontare l’imminente catastrofe.

Ma prima, il Night King, che apprezza queste botte di tensione catartiche, decide di rallentare il passo per permettere ai nostri personaggi di chiarirsi, di ubriacarsi e di scoprire le gioie della passione. Oppure ha preso la metro A di Roma e la fermata dopo la barriera era direttamente Approdo del Re. Non lo scopriremo mai.

Grande Inverno accoglie Jaime quasi meglio di come è stata accolta Daenerys. Daenerys è tutta “hai ucciso mio padre, di notte sognavo su come farti fuori etc”, lui era tutto “Non mi dispiace, non me ne pento, ho dato la mia vita a… Cersei”. Brienne si fa avanti e salva Jaime da una morte piuttosto certa. Caro Jaime, se ti salvi, devi darglielo sulla fiducia (il tuo amore).

Sansa e Daenerys hanno una conversazione cuore a cuore. Abbiamo in esclusiva la schermata di WhatsApp:

Mentre Tormund cerca di conquistare Brienne con racconti che si rifanno al Dolce Stil Novo, un po’ Tanto Gentile e Tanto Onesta Pare, i nostri protagonisti decidono di ubriacarsi come se avessero il fegato di Marissa Cooper.

In tutto questo, Arya decide che è arrivato il momento di perdere la sua verginità. Per lei è un momento molto hot, per noi, che l’abbiamo vista un po’ crescere nello show, è stato come vedere i ragazzini di Settimo Cielo quando si bevevano una Corona e i genitori li rinchiudevano nelle segrete di Casa Candem.

Jon dice finalmente la verità a Daenerys con un tempismo che fa invidia ad Addison la prima volta che si è presentata a Meredith. Anche di questa conversazione abbiamo in esclusiva lo screen.

Insomma, manco il tempo di dirgli BELLO DE ZIA.

Jamie si scusa con Bran, ma non è dispiaciuto per il resto. A Tyrion dice: HA STATA CERSEI CU LU TRATTORE a farmi fare queste cose, Tyrion di tutta risposta gli dice: NO HA STATO ANCHE TU.

ELUCUBRAZIONI

Episodio nettamente superiore alla season premiere. Game of Thrones funziona al meglio quando si prende i suoi tempi. Il ritmo è stato lento, ma necessario. Un capitolo catartico, pieno di confronti. Sembra quasi un addio per molti personaggi in preparazione del prossimo episodio. Inoltre ci mette in prospettiva i vari percorsi. La crescita di Jamie (incredibile). Il momento emozionante in cui Brienne diventa cavaliere (assolutamente guadagnato).

Sembra che gli autori stiano tentando di dare sfumature negative al personaggio di Daenerys. Questo è visibile per ben due volte nel corso dell’episodio: quando parla con Sansa e le due sembrano quasi trovare un punto di incontro. Quando la Lady di Winterfell le parla, tuttavia, del futuro di Grande Inverno, Daenerys si ritrae. Succede la stessa è identica cosa nelle cripte con Jon. Quando Jon le racconta la verità, Daenerys non è preoccupata per il fatto che i due sono parenti (insomma, credeva di dover sposare il fratello), Daenerys è preoccupata per il trono. Da una parte non la biasimo: da anni il suo obiettivo è questo, è tutto ciò che conosce e ora arriva Jon dalla montagna del sapone che possibilmente rovinerà tutto.

Ma è qui che capiremo chi è realmente Daenerys. Basta discorsi, basta il resto. Daenerys ci dimostrerà chi è veramente quando ci farà vedere come gestirà questa situazione.

Bellissimi i momenti spezza tensione con Tormund, Jamie e tutta la banda. Si tratta di uno degli episodi più umani di Game of Thrones. La grande scena tra Arya e Gendry, seppur un po’ disturbante per chi l’ha vista crescere nello show, è quasi un percorso naturale. Arya ha ucciso. Arya ha visto cose indicibili. Arya ha anche fatto cose indicibili. Fare l’amore non mi sembra una di queste cose.

Ed ora ci prepariamo, ad uno degli episodi più difficili. Ci prepariamo alla battaglia contro il Night King e i non morti. Night King che secondo me non si farà vedere subito, ma che cercherà di prendersi Bran.

Secondo episodio perfetto. Forse uno dei più belli dell’intera serie. Speriamo che Game of Thrones continui su questa strada.