Il Mondo di Patty - Thelma Fardin denuncia Juan Darthés, interviene Laura Esquivel

LuigiToto|

Il Mondo di Patty

Il Mondo di Patty ha allietato i pomeriggi di molti adolescenti e pre-adolescenti circa un decennio fa, ma non avevamo idea degli orrori che si nascondevano dietro le quinte.

A tirar fuori la verità è stata Thelma Fardin, che nella serie interpretava Giusy. L’attrice ha accusato Juan Darthés (interprete di Leandro, il papà di Patty) di averla violentata quando aveva sedici anni.

Da baci sul collo a violenze fisiche, la Fardin ha raccontato tutto in un video on-line. L’attrice ha detto:

Nel 2009 ero in viaggio per uno spettacolo teatrale riguardo un famoso programma tv per bambini. Avevo 16 anni ero una ragazzina e l’unico attore adulto che viaggiava con noi aveva 45 anni. Una notte ha cominciato a baciarmi il collo. E io gli ho detto di no. Mi ha preso la mano costringendomi a toccarlo, e mi ha detto ‘guarda come mi fai diventare’

Un racconto orribile, che sicuramente getta nello sconforto anche gli altri membri del cast. Ad arrivare in soccorso della collega c’è Laura Esquivel, la protagonista dello show. Laura ha scritto su Instagram:

Visualizza questo post su Instagram

Querida @soythelmafardin Te adoro. Sos una GRAN persona. Pensar que no me di cuenta por todo lo que estabas pasando en ese momento.. tampoco podia hacer mucho porque tenia un año menos que vos. En ese viaje yo cumplia 15. Pero la vida, con su peor cara, hizo que te hagas más valiente de lo que eras ya, y sacaste tu voz para hacerlo público y ayudar a tantas y tantos que pasan por esa situación. Hoy, te agarro la mano y no te suelto.

Un post condiviso da Laura Esquivel (@laura_esquivel) in data:

Ti adoro. Sei una persona meravigliosa. Pensare che non mi sono accorta di niente, nonostante tutto quello che stava succedendo in quel momento… E poi non avrei neanche potuto fare molto, visto che ho un anno meno di te. Nel corso di quel viaggio io compivo 15 anni. Però la vita, con la sua parte peggiore, ha fatto sì che tu sia diventata ancora più coraggiosa di quanto non fossi allora, e hai tirato fuori la voce per rendere tutto pubblico e aiutare tante e tanti che vivono questa situazione. Oggi, ti stringo la mano e non ti lascio

Da questa rivelazione è scaturito anche Mira come nos ponemos, un hashtag a sostegno del video di denuncia. Il corrispettivo argentino del #MeToo

Fonte