Sherlock, Benedict Cumberbatch contro Martin Freeman: "le sue lamentele sono patetiche"

LuigiToto|

Sherlock

Benedict Cumberbatch risponde alle lamentele di Martin Freeman riguardo Sherlock, definendole patetiche, scopriamo insieme che cosa ha detto l’attore.

Una quinta stagione di Sherlock potrebbe essere molto lontana dalla realtà. Considerando, soprattutto, le dichiarazioni di Martin Freeman e la risposta al veleno di Benedict Cumberbatch.

Ma che cosa è successo? Circa un mese fa, Freeman, che nella serie interpreta Watson, aveva espresso il suo malessere nel lavorare in Sherlock durante la quarta serie. L’attore aveva detto: “arrivati alla quarta serie, lavorare allo show è diventato quasi impossibile, essere in quello show, è un fenomeno stile Beatles, le aspettative delle persone, non è più divertente.”

Sherlock

Martin Freeman sentiva dunque la pressione di essere in una serie seguita da milioni di persone. L’attore ha paragonato la serie al fenomeno dei Beatles, dicendo che le aspettative dei fan hanno reso l’esperienza, una volta divertente, un peso.

Non è mancata la risposta di Benedict Cumberbatch, che in Sherlock interpreta il protagonista. Cumberbatch ha detto a The Telegraph:

È abbastanza patetico arrendersi per questo. (…) Parliamo di aspettative? Non lo so, non concordo. Non mi sento colpito da tutto ciò allo stesso modo, devo dire.

Parole dure, che sicuramente non lasciano presagire un futuro roseo per la serie. Per ora non ci sono conferme o dichiarazioni ufficiali sulla possibilità di una quinta serie di Sherlock.

Cosa ne pensate?

Fonte: TVLine