Commento di Luigi: Riverdale 3x01 È Leviosa, non Leviosà

@LuigiToto|

Riverdale 3x01

Ci sarà stato un momento – nel mezzo dell’ora di pausa nella stanza degli scrittori di Riverdale – in cui qualcuno ha esclamato la frase: BAMBINI CHE LEVITANO. E lo ammetto, avrei voluto esserci. C’è una linea sottile, borderline, in cui un’idea può diventare una genialata o una cafonata e Riverdale è un po’ questo. E forse funziona proprio per questo.

Siamo passati sopra tante cose. Faide cittadine tra diverse classi sociali che neanche i Lannister contro gli Stark hanno avuto tutti questi misunderstanding. Padri mafiosi e teenager che fanno il lavoro della polizia. Un protagonista che sì, è un tenerone e ha il phisique du toro, ma che ha un’intelligenza cognitiva che si ferma alla scuola dell’infanzia. Ma gli vogliamo bene, come vogliamo bene agli altri personaggi.

Il bello di Riverdale è che non si accontenta. Nel senso che vuole toccare più generi: drama, comedy, sci-fi, supernatural, cinepattone. È versatile, come Kevin. Se ci pensate, Riverdale è un po’ come stare su Netflix. Un momento è Dawson’s Creek, quello dopo è How to Get Away With Murder, cinque minuti più tardi è Law & Order e poi i Soprano.

Riverdale

Archie viene processato per omicidio. Il tutto ha un non so che di assurdo, ma ci siamo abituati. Il giudice permette ad Archie, Veronica, Betty e Jughead di concedersi un weekend di relax alle fogne di Riverdale. Altamente credibile quando si è accusati di omicidio, ma in fondo non è la  cosa più assurda successa in questo episodio (ed è tutto un dire).

Cheryl organizza una scampagnata per il Labor Day, che è il primo lunedì di settembre ma che in fondo è un po’ il nostro primo maggio, così per amore di contestualizzazione. La festa potrebbe essere una piacevole occasione per un po’ di sano character development, per un po’ di introspezione, invece è una scusa per spogliare KJ Apa e gli altri addominali-muniti della serie e per far vedere i nuovi costumi comprati da Cheryl e Veronica da Yamamay. Non è una lamentela.

Veronica, addolorata dal fatto che potrebbe non usufruire dei suoi momenti introspettivi di self-searching con Archie  (dove per momenti introspettivi intendo voi sapete cosa), implora il padre mafioso di fare qualcosa. Ma Hiram è più fermo di Maria de Filippi quando cacciò Laura Lella da Uomini e Donne. PIENO. PIENO.

Tutti sono dalla parte di Archie, quel tenero ragazzo che ha aiutato a risolvere l’omicidio di Jason Blossom, quel caro ragazzo che ha salvato Cheryl, ha organizzato una squadra di maschioni mezzi nudi per fermare il boia, che aiuta le vecchiette ad attraversare e che si spoglia ogni due minuti per la scienza.

Il più grande shock dell’episodio arriva quando scopriamo che Kevin e Moose non si sono mai dati da fare, nel senso più profondo del termine. Io pensavo che Kevin avesse la vita sessuale migliore di Riverdale, invece era tutta un’illusione. I due si danno una punta: entro Halloween lo faranno.

Jughead inizia a ricevere strani messaggi, siamo passati ad American Horror Story: Roanoke. Vedete? A che ci serve guardare le altre serie tv, quando abbiamo Riverdale in cui… ci sono tutte.

Archie finisce in prigione e finalmente possiamo continuare con Prison Break.

“Siamo preoccupate per te” dissero le due coinvolte in una setta a Betty Cooper. Betty, PIENA, vorrebbe prenderle a schiaffi entrambe.

Sì, anche noi siamo preoccupati. La scena finale – per quanto assurda – ci fa capire che gli scrittori di Riverdale non hanno paura di osare. Non hanno paura di spingersi oltre ogni limite. Chissene frega della sospensione dell’incredulità, quando forse entro il finale di stagione potremmo vedere Archie sulla luna. Non poniamoci limiti. Non mettete freni alla vostra immaginazione (proprio qualche giorno fa, prima della premiere, avevo scritto “in Riverdale manca sola la magia”). È bello sognare ora che abbiamo il budget di The Flash.

Mi piacerebbe dirvi che quello che stiamo vedendo è un collegamento a Le Terrificanti Avventure di Sabrina (e a questo punto avrebbe avuto anche un minimo di senso), ma le due serie non saranno collegate. Probabilmente c’è altro dietro. Tipo funghi allucinogeni, alieni o zombie. Non provate il brivido della curiosità?

Alla prossima settimana.

E se vi va…(si parla sempre di serie tv, ovviamente).

SEGUITEMI SU INSTAGRAM (CLICCATE QUI)

SEGUITEMI SU FACEBOOK (CLICCATE QUI)

SEGUITEMI SU TWITTER (CLICCATE QUI)