Friends: la reunion è stata posticipata

LuigiToto|

Friends

La reunion di Friends non sarà disponibile a maggio al lancio di HBO Max. TVLine conferma che lo speciale è stato rimandato a causa della panedmia da Covid-19. Non è chiaro se gli attori abbiano già girato il tutto e manchi solo la post produzione. Matt LeBlanc aveva lasciato intuire che i Friends avevano già girato lo speciale. L’attore aveva detto al Kelly Clarkson Show:

“Noi sei che parliamo dei vecchi tempi. Abbiamo riunito la band senza gli strumenti” (Questo conferma ciò che già sapevamo, la reunion sarà senza uno script. Non è un nuovo episodio, è una reunion in cui gli attori parlano della serie). Ciò non esclude qualche sorpresa, sicuramente.

Tuttavia ora non sappiamo se lo speciale sia stato realmente girato.

Gli episodi di Friends negli USA saranno comunque disponibili al lancio su HBO Max.

Friends – La reunion speciale: di cosa si stratta?

Non si tratterà di un revival, attenzione, ma di una speciale reunion in cui i sei protagonisti: Jennifer Aniston, Lisa Kudrow, Courtney Cox, Matthew Perry, Matt LeBlanc e David Schwimmer, parleranno dello show e rifletteranno sulla sua importanza. Non è detto che non ci siano delle scene divertenti o qualcosa di veramente speciale, considerando che questa importante reunion dovrebbe essere uno dei cavalli di battaglia del nuovo servizio streaming di Warner Bros.

Sappiamo che gli del cast principale dovrebbero essere pagati tra i 3 e i 4 milioni di dollari a testa per lo speciale. Per l’ultima stagione di Friends, i sei protagonisti percepivano 1 milione di dollari ad episodio. Ai tempi era davvero una cifra record (lo è anche oggi, in realtà).

#IoRestoInHome

LuigiToto.It partecipa all’iniziativa di Nexilia #RestaInHome. Di che cosa si tratta?

Anche da casa si può essere utili. È il messaggio che Nexilia vuole lanciare con la sua iniziativa solidale #RestoInHome, a favore di Croce Rossa Italiana. Nexilia – il network all-in-one che offre soluzioni digitali agli editori indipendenti – ha deciso di dare il suo contributo durante l’emergenza COVID-19, devolvendo tutte le revenue pubblicitarie generate nelle homepage dei siti del Network a Croce Rossa Italiana.