George R.R. Martin nascosto in una casa in montagna per finire The Winds of Winter

@LuigiToto|

George R.R. Martin

The Winds of Winter, il sesto romanzo nella saga di A Song of Ice and Fire di George R.R. Martin potrebbe essere finalmente nelle ultime fasi di lavorazione. Il tutto perché – secondo quanto riporta il The Wall Street Journal, George R.R. Martin si è nascosto e rinchiuso in una casa in montagna – di cui non ha voluto dare ubicazione – per finire il lavoro.

Non è la prima volta che Martin decide di chiudersi da qualche parte per finire un libro. Lo fece anche sul finire del quinto libro della saga, A Dance With Dragons.

The Winds of Winter

Quella di The Winds of Winter è un’attesa molto lunga, il sesto romanzo della saga doveva uscire nel 2017, poi nel 2018, ora – forse nel 2019. Insomma, Martin ha procrastinato un pochino.

Sono passati sette anni dall’uscita dell’ultimo libro e Game of Thrones ha superato ormai le storyline dei libri – spoilerando, forse il futuro di essi. Anche se gli autori insistono che nonostante la direzione generale sia la stessa (visto che Martin ha dato loro indicazioni), molte cose saranno diverse e che questo è il loro finale.

L’ultima stagione di Game of Thrones debutterà ad aprile 2019 e sarà composta da 6 episodi.

In uscita c’è un romanzo interamente dedicato alla dinastia dei Targaryen, parliamo di Fuoco e Sangue (Fire and Blood), la cui sinossi recita:

L’emozionante storia dei Targaryen prende vita in questa opera magistrale dall’autore de “Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco”, che ha ispirato la serie HBO “Game of Thrones”. Secoli prima degli eventi de Il Trono di Spade, Casa Targaryen – l’unica famiglia di signori dei draghi a sopravvivere al Disastro di Valyria – si stabilì a Roccia del Drago. Con Fuoco e Sangue ha così inizio la loro storia sotto il leggendario Aegon il Conquistatore, creatore del Trono di Spade, per proseguire narrando le generazioni di Targaryen che hanno combattuto per difendere quell’iconico scranno, fino alla guerra civile che quasi dilaniò per sempre la loro dinastia. In questo avvincente primo volume della loro storia, narrata dalla penna d’un antico maestro della Cittadella, finalmente i frammenti e gli accenni che riecheggiavano nel ciclo epico Il Trono di Spade sono svelati in tutta l’ampiezza d’un portentoso affresco: com’è stato forgiato il Trono di Spade? Perché era così micidiale visitare Valyria dopo il Disastro? Quali sono stati i peggiori crimini di Maegor il Crudele? Cosa scoprì Alysanne la Buona recandosi alla Barriera? Che cosa è veramente successo durante la Danza dei Draghi? Sono solo alcune delle domande cui viene data risposta in questa cronaca fondamentale del continente occidentale. Finalmente anche il grande mondo fantasy di George R.R. Martin ha il suo legendarium, un compendio inesauribile di episodi e dettagli che riecheggia Il Silmarillion di J.R.R. Tolkien e Storia della decadenza e caduta dell’Impero Romano di Gibbon, un banchetto fastoso per tutti gli appassionati e un potente specchio delle grandezze e miserie della natura umana, nei bassifondi della carestia o assisa su un trono, nel fango d’una battaglia o sul dorso d’un drago.