Grey's Anatomy: la stagione 17 parlerà della pandemia da Covid-19

LuigiToto|

Grey's Anatomy 17

La stagione 17 di Grey’s Anatomy tratterà la pandemia da COVID-19, a rivelarlo è Krista Vernoff, la showrunner della serie. La Vernoff ha detto: “Non si può essere una serie medical che va in onda da tanto tempo, senza trattare le questioni che riguardano la medicina ai giorni nostri”.

La Vernoff ha rivelato, insieme a Chandra Wilson (Miranda Bailey) e Kevin McKidd (Owen Hunt), che gli autori dello show stanno parlando con dei veri medici che hanno condiviso le loro storie riguardanti la pandemia da Covid-19.

Meredith e tutti gli altri dottori del Grey/Sloan dovranno affrontare una nuova normalità, in cui è incluso il Coronavirus.

“Ogni anni, abbiamo dei dottori che vengono da noi e ci raccontano delle storie, di solito sono storie divertenti o folli. Quest’anno è sembrato una sorta di terapia. I dottori sono arrivati e ci hanno spiegato le esperienze che stanno avendo. Tremano e provano a non piangere, sono sconvolti, ne parlano come se fosse una guerra, una guerra per cui non erano preparati. Ed è stata una delle conversazioni che abbiamo avuto per Owen, lui è preparato a questo in un modo in cui molti dottori non lo sono.

La Vernoff ha aggiunto  che sarà una situazione molto difficile per i nostri protagonisti, proprio come lo è per tutti noi.