Jon Bernthal: "non abbiamo conosciuto ancora il vero Punisher"

LuigiToto|

Punisher-750x490

Parlando del suo personaggio in Daredevil, molto apprezzato da critica e pubblico durante la stagione 2, tanto che Netflix ha deciso di costruirci uno spin-off, Jon Bernthal ha detto:

“Quando si parla di personaggi come questi, il mondo in cui combattono, cosa motiva la battaglia è davvero importante. Sconfiggere qualcuno per portarlo in prigione è diverso dal farlo perché si indirizza la propria rabbia su quella persona. Il Frank Castle che trovate nella storia non è The Punisher. Sta soffrendo per la perdita della sua famiglia. E’ guidato dalla rabbia ed affronta questa singola missione per trovare le persone che hanno colpito la sua famiglia e lo fa nel modo più brutale possibile.

“Una grande parte di lui è ritrovare sé stesso. Ha il dolore, il pentimento e il rimorso. C’è la scena al cimitero nella quale si rivela… Quel discorso è stata l’ancora della stagione per me.”