The Vampire Diaries: una nuova cacciatrice nasce dalle ceneri di Rayna

@LuigiToto|

The Vampire Diaries -- "Christmas Through Your Eyes" -- Image Number: VD610b_0306.jpg -- Pictured: Kat Graham as Bonnie -- Photo: Bob Mahoney/The CW -- © 2014 The CW Network, LLC. All rights reserved.

Proprio come Rayna (Leslie-Anne Huff) rinasce dalle proprie ceneri ogni volta che muore, una nuova cacciatrice-fenice è sorta dopo l’ultima e finale morte di Rayna.

Mentre Bonnie (Kat Graham) potrebbe essere fuori pericolo per quanto riguarda le pillole magiche, ora è diventata un nuovo problema di cui preoccuparsi. L’ultimo regalo di Rayna a lei non sono stati solo gli anni che le rimanevano, ma anche il suo odio verso i vampiri e l’insaziabile impulso di ucciderli ad ogni costo.

Questo ultimo sviluppo mette in pericolo più di una relazione, dal momento che Bonnie ultimamente frequenta solo vampiri.

Non siamo sicuri di come sarà in grado di fare la damigella d’onore di Caroline (Candice King), la fidanzata devota di Enzo (Michael Malarkey), o la migliore amica di Damon (Ian Somerhalder) se dovrà costantemente combattere il bisogno di pugnalarli nei cuori.

Nel frattempo, nemmeno Matt (Zach Roerig) può prendersi una pausa.

Dopo esserci chiesti per settimane il motivo per cui era così arrabbiato con Stefan (Paul Wesley), i fan hanno finalmente scoperto la verità dietro la tragica morte di Penny (Ana Nogueira). Possiamo capire perchè accusi Stefan, dal momento che Penny non sarebbe mai morta se non fosse tornato per l’anniversario della morte della madre di Caroline – non importa quanto fosse dolce il gesto.

Ma comunque, è stato Matt a spararle accidentalmente, quindi il gioco delle colpe non è nei suoi migliori interessi. Almeno Stefan è stato generoso abbastanza da soggiogarlo per farglielo dimenticare.

Mentre ci avviciniamo al finale di stagione, la grande domanda nelle menti di tutti è probabilmente cosa ci sia nel caveau.

Bonnie potrà anche avere imprigionato gli ultimi membri dell’Armeria nel loro piccolo porto sicuro, ma qualsiasi cosa sia intrappolata lì dentro con loro non sembra che sia possibile contenerla con un piccolo incantesimo.
Potremmo non sapere cosa – o chi – sia, ma il titolo del finale, “Gods & Monsters” non è ciò che definiamo rassicurante.

Fonte