Katherine Heigl pentita di come ha gestito le cose con Grey’s Anatomy (e non solo)

LuigiToto|

1354916264_shonda-rimes-katherine-heigl-lg-1

Da sempre quello tra Katherine Heigl e gli scrittori di Grey’s Anatomy (e in particolare Shonda) è uno dei feuds più famosi nella storia della televisione americana.

L’attrice, dopo aver vinto un Emmy per la sua performance nella terza stagione nel ruolo di Izzie Stevens, si rifiutò di proporre il suo nome per gli award dopo la quarta, rivelando – pubblicamente – che non le fu dato il materiale adeguato.

La Heigl si è pentita di come si è comportata e della mancanza di rispetto rivolta verso gli autori.

Katherine ha rivelato in un programma radiofonico:

“C’era una parte di me che pensava, visto che avevo vinto l’anno precedente, che avessi bisogno di momenti drammatici ed emozionanti e non ne ho avuti (nella quarta)”

Continua:

“L’ho presa un po’ troppo sul personale, c’erano 12 regulars nello show e tutti meritavano quei momenti. Non sono una sceneggiatrice ma penso sia difficile dare materiale a tutti”

Katherine ammette che avrebbe fatto meglio a tacere.

Ero molto imbarazzata. Quindi, andai da Shonda e le dissi “mi dispiace. Non è stato carino. Non avrei dovuto dirlo. E non avrei dovuto farlo pubblicamente.” In quel periodo non pensavo che qualcuno avrebbe notato che non mi ero proposta tra le nomine. Invece diventò una storia e quindi mi sono sentita in obbligo di rilasciare una dichiarazione.