Recensione di Daniele: Grey’s Anatomy 12×23 At Last

@LuigiToto|

Era Novembre, episodio 12×07, quando Nathan Riggs arrivava al GSMH e dopo un primo giorno di lavoro traumatico, in cui era stato maltrattato e bullizzato come un NatMer shipper in questo momento, a fine giornata entrava in ascensore, lo stesso in cui c’era Meredith Grey.

Le porte si chiudevano, alcuni secondi di silenzio, poi lui iniziava a parlare, Mer lo guardava, lui pure e la Barbara D’Urso nel mio cervello si chiedeva:

Eravamo solo a metà scena quando ho capito che cosa erano quelle sensazioni a cui non riuscivo a dare un nome: “il brivido di una nuova ship”.

E nella recensione di quell’episodio scrivevo questo:

Non so se Riggs sarà mai quella persona, se arriverà alla prossima stagione o morirà nel season finale di questa, ma per un attimo ho pensato a Meredith in quell’ascensore priva della scusa: ‘Sono amica di Owen, perciò vai a rianimare i cadaveri in obitorio.’

Come avrebbe reagito?”

Oggi, dopo 16 episodi, abbiamo una risposta:

Tanti dubbi, tante domande su questo nuovo percorso, ma un’unica certezza: quel bacio è la prova di come ENTRAMBI non desiderassero altro dal primo momento.

Perchè non baci in quel modo così ardente, passionale e disperato, qualcuno per cui non stai provando determinate emozioni da tempo.

E se la scena in ascensore, la loro primissima scena in assoluto è stata solo una mera possibilità che ciò accadesse, tutto ciò che è venuto dopo è sempre stato un indizio, un passo verso gli ultimi 2 minuti finali di questo episodio.

Sono mesi che ripeto che Shonda non è una dilettante, che non si sarebbe MAI lasciata scappare un’opportunità come questa: la palese chimica tra i due attori, l’enorme potenziale per sviluppare un nuovo percorso straordinario.

E tutte le interazioni scarse e centellinate che questi due hanno avuto in questa stagione, sono state una scelta studiata a tavolino e non di certo un caso.

Questo bacio non è piovuto dal cielo, non è frutto di un nulla ma è solo lo sviluppo di un crescendo, di una situazione che si è andata a creare tra questi due nel corso di tutta la stagione.

Il punto è che Shonda maestra di shipping, ha così diluito e ben distribuito i momenti in i due erano in scena nello stesso istante, che allo spettatore meno attento e con il sensore shipper non così sviluppato, è sfuggito tutto questo.

IMG_5674

Questo era l’intento di Shonda, farci annusare questa possibilità senza però mai fare quel passo decisivo, o dare quell’indizio cruciale o in più che ci avrebbe dato la conferma di una loro possibile relazione futura.

Ha sempre tenuto tutto al minimo, mantenuto un profilo basso, mischiato le carte, tenuto entrambi a debita distanza l’uno dall’altra, il più possibile per lasciarci qui a chiedere: “ma questi due arriveranno o no al limone duro prima o poi? perchè guardali in scena, guarda le scintille” anche se una parte di noi ha sempre creduto che Shonda avesse il copione della canonizzazione NatMer ben nascosto nel suo ufficio.

Una parte di noi, come una parte di Meredith Grey che è sempre stata inconsciamente attratta da questo outsider.

E di chi è il merito di tutto questo?

Sorpresa delle sorprese, il merito va al nostro Owen Hunt.

Senza rendersene conto, Owen ha fornito a Meredith una sfida.

Un rompicapo da risolvere su un piatto d’argento.

Owen ha presentato a Meredith Grey un caso disperato.

Le ha detto chiaramente: “stai alla larga da quello perchè ha tradito mia sorella, l’ha mandata su un elicottero a morire, ha ucciso un esemplare di leone raro in un safari, ha rubato le caramelle ai bambini poveri…”

E Meredith Grey, la nostra Meredith Grey, quella dark and twisty, quella che fa amicizia con i serial killer e va ad assistere alla loro pena capitale mentre tutto il mondo li odia e li condanna, quella che abbraccia Penny666 mentre viene massacrata dal fandom MerDer e Calzona, è sempre stata attratta da tutto questo.

Dalle situazioni cupe, torbide, disperate, tormentate.
Quelle che i comuni mortali condannano e tengono alla larga.

Perciò questo estraneo, quest’ultimo arrivato non l’è mai stato indifferente.

Perchè era tutto nel suo atteggiamento passivo-aggressivo con lui, il fulcro di questo interesse.

13012860_563207317177045_8964510035913998234_n

Non ha fatto altro che provocarlo, attaccarlo, insultarlo, un po’ perchè si era schierata al fianco di Owen e quindi: “lo odi tu, lo odio anch’io”, un po’ perchè Mer è sempre stronza e diffidente verso chiunque non appartenga al suo circolo chiuso, ma sopratutto perchè questo strano nuovo arrivato incassava i colpi con un atteggiamento rilassato, educato, per bene, a tal punto da suscitare la curiosità in lei (curiosità in una donna spenta e che non provava nulla dopo il lutto) e andare da lui a chiedergli di questa Meghan, solo per capire se Owen diceva il vero o stava semplicemente esagerando come al solito.

Ma questo Nathan Riggs sapeva essere gentile ma anche stronzo e rude allo stesso tempo.

Perchè senza fare nulla, ma semplicemente con il suo atteggiamento pacato, la portava da lui a fargli delle domande e poi spietato e lapidario si chiudeva a riccio e la feriva con: “io non chiedo del tuo marito morto o sbaglio?”

Ed è in questo gioco, in questo equilibrio precario, in questo campo aggressivo-passivo che è nata ed esplosa la chimica, la passione, l’interesse di entrambi.

Nell’ultima scena di questo episodio hanno preso tutto quell’angst, quella tensione sessuale irrisolta che faceva da sfondo alle loro scene precedenti e l’hanno triplicata, esasperata creando un crescendo di aspettativa, attesa, sfida, passione, desiderio ed ebrezza nello spettatore che è al pari di quello che hanno provato gli stessi personaggi in quel momento.

Quella scena è l’emblema dello shipping, il motivo per cui guardiamo serie tv, per cui ci appassioniamo a dei personaggi, facciamo il tifo per dei percorsi, shippiamo coppie.

Come dice il titolo della canzone in sottofondo in quel momento, quella scena è un masterpiece di emozioni pure.

Sfido chiunque a vederla e a non voler iniziare Grey’s Anatomy subito dopo.

La stessa Shonda ha definito quegli ultimi 2 minuti finali come: “qualcosa di mai visto prima”.

Ed erano anni, non in GA ma negli show in generale, che non vedevo qualcosa di simile.

Una scena che urlasse: “passione, tormento, intensità, desiderio bruciante, YOUPORN” semplicemente con due che si baciano soltanto senza fare nient’altro.

La chimica naturale tra Martin ed Ellen ha sicuramente aiutato un sacco, e proprio perchè è una cosa rara da trovare tra due attori, sapevo che Shonda non avrebbe sprecato un dono del cielo simile.

Questa è pornografia per un autore di serie tv.

13239211_1721031111515625_5659286174479156243_n

E anche per il pubblico che guarda.

Ma non è solo per la maialaggine e la porcaggine (Arizona sarebbe fiera di me, leggendomi) che questa scena è stata straordinaria e potente da vivere.

Ma è stata straordinaria per due motivi precisi:

  1. il messaggio che questa scena nasconde:

MEREDITH GREY È RINATA.

IL SOLE È TORNATO A SPLENDERE.

E non è per Riggs, non è per un uomo, perchè sarebbe riduttivo, stupido e andrebbe contro il messaggio stesso dello show, ma è perchè per la prima volta dopo anni di lutto, di vuoto, di emozioni spente, di un mondo fatto solo di lavoro e famiglia, Meredith Grey fa qualcosa per se stessa.

Meredith Grey si comporta da essere umano, da donna, da persona, mentre sceglie LEI stessa di tornare a vivere un emozione, a magnarsi una gioia, a sentire la vita.

Di lanciarsi in questa avventura, di sentire a pieno qualcosa, senza preoccuparsi delle conseguenze.

Just shut up”

Di testare un territorio inesplorato o che non credeva più possibile provare.

È la prima volta che lascia quella coperta senza sentirsi in colpa.

Perché è guarita.

È questa la differenza abissale tra Will e Nathan, tra il prima e il dopo.

Nel primo caso è stato Will quello a fare tutto, ad aspettarla, a corteggiarla, a baciarla.. Mer ha vissuto la situazione passivamente, tanto da sentirsi in colpa e scaricarlo quando si è resa conto di cosa stava accadendo.

In questo caso invece, è stata Meredith a fare tutto.

È Meredith a volerlo.

E Meredith a capire cosa vuole e a prenderselo senza esitare.

A smettere di stare in panchina e lanciarsi volontariamente a centro campo.

A smettere di osservare la vita di chi la circonda, tutti che fanno progetti, che amano, che vanno avanti, che costruiscono qualcosa, mentre lei resta lì inerme chiusa nella sua rabbia verso un mondo che non capisce i suoi tempi.

Ci sono voluti 22 episodi prima di questo momento.
Non di Riggs ma del momento in cui Mer facesse una cosa simile.

È lei a dare quel bacio, lei ad aprire quella portiera per prima.

Di una Meredith che NON torna ad amare, ma a vivere il cambiamento.

E tutta la preparazione, il modo in cui è avvenuto, la scena, il lavoro di tutta questa stagione, beh è uno dei motivi per cui anche dopo 10 anni GA resta lo show di punta della ABC.

  1. il come siamo arrivati a quel bacio

Ho sempre detto che Riggs è l’unico degno di Meredith non solo per un’affinità tra i due personaggi: il loro passato traumatico, entrambi soldati sopravvissuti, soli, tristi, cupi, difficili dopo aver perso contemporaneamente l’amore della vita e anche la loro persona, ma anche e sopratutto perchè Nathan con lei non ci è mai andato leggero.

Non l’ha mai messa in una campana di vetro per compassione, non l’ha mai cullata e compatita per essere la vedova triste e sola che è perennemente incazzata con il mondo.

In questo episodio è stato reso chiaro ed esplicito più che mai, dal modo in cui entrambi si davano addosso, con un accanimento maggiore e marcato rispetto a quello delle loro scene passate.

IMG_5357 (1)

Riggs l’ha sfidata, è andato contro i suoi muri, è stato duro con lei, come solo la Bailey, Webber e Alex (solo in questo episodio) hanno fatto finora.

Ed ha avuto maggiore impatto semplicemente perchè è uno straniero per lei.

Non è con lei da una vita come gli altri, non la conosce affatto.

Eppure con quella schiettezza disarmante le ha letto dentro quello che lei ha provato per tutto il giorno: il dolore e la rabbia perchè tutti vanno avanti anche senza Derek, mentre le ultime tracce materiali di lui in questo mondo, vanno via come quella roulotte.

Nessuno ha capito il perchè del comportamento acido e stronzo di Mer in questo episodio, il perchè settimana scorsa diceva ad Amelia di essere felice e ora invece la condanna per averlo fatto.

Nathan è stato l’unico a metterla a nudo (non nel senso che state pensando), che ha sconfitto una ad una tutte le sue giustificazioni e scuse per comportarsi da stronza e l’ha spinta contro una macchina a chiedersi:

Ha sempre avuto il suo modo di sfidarla, di farle pressione.

La differenza è che questa volta Meredith non scappa ma resta e affronta la situazione di bocca petto.

È questa la parte fondamentale, è questa l’unica cosa che conta e che fa la differenza con tutti i modi in cui ha cercato di andare avanti in questa stagione senza riuscirci e che segna definitivamente il suo percorso di rinascita.

Ora è Meredith che non vuole una storia d’amore, non vuole dei progetti, non vuole un futuro insieme, perchè ha già avuto tutto questo, ma vuole semplicemente tornare a vivere.

E se anche questi due sono meant to be dal principio, a me va più che bene che ora siano semplicemente meant to fuck.

Che siano lì a urlarsi contro tutto il male e lo schifo delle loro vite e poi a guarirsi a vicenda.

Conclusione:

  • Non capisco perchè vogliamo che Meredith non torni a vivere, che resti single a vita e che ricorra ai vibratori, e quando poi affronta il dolore ci incazziamo con lei.

Ragazzi, essere stronza e acida è il modo in cui Meredith soffre, è quello il modo in cui dice: “mi fa male da morire”.


Non è piangendo o urlando che esterna questo dolore.


La sua giornata inizia e finisce a fissare quella roulotte che non c’è più.

E possiamo biasimarla per aver buttato merda su tutti in una giornata NO come questa?

È come se subito dopo la 11×21 Shonda ci dicesse: “Devo smantellare la Dream House per costruire la nuova casa degli Omelia”.

Che poi è quello che hanno effettivamente fatto.

    Domanda: ma se in una versione alternativa dello show, fosse Derek quello sopravvissuto e quello che nel parcheggio si limonava la sua specializzanda Renee, gli avremmo dato del puttano, dell’adolescente, del ridicolo, del vecchio che gioca a fare il giovane?
    der
    È perchè stiamo affrontando la storia dal punto di vista di una donna anziché con un uomo come protagonista?
    È questo che vi disturba?
    Perchè Meredith non sta giocando a fare la CIOVANE, Meredith è giovane.

    Siamo nel 2016, viviamo fino a 90 anni, la gente inizia a 40 anni a fare progetti, a costruirsi una famiglia, un futuro, a sposarsi, a fare figli.

    Alex ha la stessa età e non è ancora sposato, né ha famiglia.

    Meredith non ha 80 anni e un piede nella fosse.
    Non è la centenaria Rose del Titanic che va nei parcheggi a limonare.

    Tu che scrivi ste cose:

    Mer sta vivendo la vita, la passione, che è esattamente quello che deve fare e che aspettiamo da un’intera stagione.

    143vohSennò chiudevamo baracca e andavamo via dopo la 11×24.

    • È stato un limone al 100% Grey, in pieno stile dark and twisty.
      C’era tutta l’essenza del personaggio di Meredith Grey in quella scena.
      La nostra ragazza è tornata ed io non posso che esserne fiero.

    Tra l’altro abbiamo capito che l’unica persona di cognome Grey a Seattle e che non bacia ma risucchia forte è Meredith e non Christian.

    Mr. 50 sfumature, te devi levà che in confronto a Meredith assatanata sei un 15enne alle prime armi.

    Non c’era alcuna differenza tra il limone NatMer e i naufraghi all’isola con un piatto di pasta dopo 60 giorni di fame.

    • A Maggie il bacon a Meredith tutta la salumeria.

    • Se Jo si rifiuta di sposare Alex riesco solo a pensare che ci sia sotto qualcosa di tragico e sconvolgente.
      Non sta facendo la stronza o la preziosa, semplicemente credo ci sia qualcosa di così forte che le fa male anche solo parlarne.

      Non riesco a immaginare però cosa possa essere.

    Ma per far comportare così una che lascia un intervento per correre dalla sua amica e starle vicino in un momento difficile, mi aspetto qualcosa di grande e drammatico.

    • Ho amato gli Omelia per tutto l’episodio mentre parlavano di progetti e di futuro insieme.

      Poi dalle fantasie sono arrivati alla realtà e adesso dopo: “roviniamo tutto insieme” siamo passati a: “ci sposiamo nel season finale”

    Fermate la giostra che voglio scendere.

    Ma i Japril non vi hanno insegnato nulla?
    Volete fare la stessa fine disperata?

    Credo che questo matrimonio non si farà.
    Anzi, lo spero.

    O prossima stagione avremo drammatici episodi Omelia centrici con loro al posto dei Japril.

    Mi spiace un po’ per Owen perchè guardatelo, alla proposta (che comunque mi ha emozionato un casino) è diventato come un bambino a cui hanno detto che non c’è scuola il giorno dopo, come un 28 per un universitario, come io durante la scena del NatMer Kiss.

    • Quanto ho amato Arizona comportarsi da Regina George con Callie.

    Essendo #TeamArizona non solo in questa Civil War ma da una vita proprio, non ho potuto far a meno di pensare alla 10×02 in cui era Arizona a implorare Callie per stare con Sofia.

    KARMA IS A BITCH.

    • Penny è di nuovo il capro espiatorio di una situazione.Comincio a credere che sia nata sotto una cattiva stella perchè è da quando la conosciamo che si attira addosso tutto l’odio di questo mondo per essere nel posto sbagliato al momento sbagliato o con la persona sbagliata.

    In questo caso sono #TeamPenny.
    La rossa non ha mai chiesto nulla a Callie, la donna ha sempre fatto tutto da sola.

    Ha mosso mari e monti per stare con lei e adesso si rende conto del grave errore di giudizio che ha commesso.


    Sia con Penny, che con Arizona, che con Sofia.

    Solo ora realizza che il gioco non vale la candela.


    It’s all your fault, Callie.

    • Diamo della stronza a Meredith e poi non appena muore Kyle tiriamo un sospiro di sollievo e pensiamo: “Grazie Shonda, per fortuna è lui e non uno dei nostri”.

    VOTO: 9,5 perchè la scena finale non ha per nulla influito nel far alzare il punteggio.

    Si, come no.

    PASSATE TUTTI DALLA PAGINA ITALIANA MEREDITH & DEREK, SEMPRE AGGIORNATISSIMA SU TUTTO CIO’ CHE RIGUARDA GREY’S ANATOMY

    PER NON PERDERE NEANCHE UNA NOTIZIA, DIVENTATE FAN DELLA NOSTRA PAGINA CLICCANDO QUI